[Search form]
Day

dicembre 20, 2017

ACT e dolore cronico

Il dolore cronico rappresenta un fenomeno complesso nel quale aspetti biologici e psicologici si intrecciano, influenzandosi reciprocamente. Nello specifico, sembra sempre più evidente, nella letteratura esistente, l’impatto della componente psicologica soggettiva su quello che viene definito “dolore totale” e la necessità di trattamenti multidisciplinari individualizzati (McCracken et al, 2013). Attualmente l’attenzione dei ricercatori è rivolta a comprendere maggiormente il dolore cronico e a sviluppare trattamenti più efficaci. Per aumentare l’efficacia delle terapie sono necessari e cruciali strumenti di misura che aiutino a specificare quale tipo di trattamento funziona meglio, per chi funziona e per valutare se i modelli di intervento come l’ACT (Accepance and Commitment Therapy) sono efficaci. Ci sono attualmente numerosi studi sul dolore cronico e la flessibilità psicologica. La flessibilità psicologica è considerata una qualità di base del comportamento (Hayes et al., 2012) e un fondamentale aspetto del funzionamento sano degli individui. Secondo i teorici dell’Acceptance and Committment Therapy,...
Leggi tutto